Macchie solari e senili? Come trattarle con la cosmesi naturale…

Le macchie cutanee solari o senili rappresentano uno sgradito inestetismo cutaneo caratterizzato da un colorito scuro localizzato e disomogeneo. La loro graduale comparsa sul volto, sulle mani e sulle spalle aumenta con l’avanzare dell’età ed è spesso associata ad una scorretta esposizione al sole. Si tratta di inestetismi che vengono di solito nascosti da un eccessivo make-up coprente, specie se la zona interessata è il volto.

Perla di Luna_confezioneLa corretta prevenzione delle macchie cutanee con creme solari ad alta protezione rimane sicuramente una buona abitudine da seguire, ma non assicura la mancata comparsa di discromie legate all’invecchiamento, che diventano più pronunciate con l’avanzare dell’età. Inoltre, la protezione solare aiuta a prevenire la formazione di nuove macchie, ma nulla può fare su quelle già formate.

In genere, il complesso fenomeno che porta ad un colorito disomogeneo con pigmentazione focalizzata o diffusa viene descritta genericamente come iperpigmentazione: la melanina della nostra pelle, prodotta a ritmo accelerato rispetto al normale, si concentra in piccole aree che sono visibili maggiormente con l’esposizione alla raggi UV del sole, oppure sotto i raggi di un lettino abbronzante.

Alcuni rimedi ad uso topico – prescritti dal dermatologo – sono stati utilizzati negli anni per importanti casi di iperpigmentazione: si trattava di formulazioni dermatologiche a base di idrochinone e retinoidi che pur essendo efficaci presentavano una certa tossicità e alcuni effetti collaterali dovuti alla limitata tollerabilità degli attivi. L’idrochinone, che agisce mediante un drastico meccanismo ossidativo, è vietato da più di 15 anni nella Comunità Europea a causa dei forti effetti irritanti riscontrati e per la sua eccessiva tossicità a lungo termine. Altre sostanze sono state individuate allo scopo, ma spesso hanno azione aggressiva e inibiscono la pigmentazione uccidendo i melanociti (inducendone l’apoptosi = “suicidio” della cellula).

Con la cosmesi naturale è possibile intervenire sulle macchie cutanee con trattamenti schiarenti che offrono buoni risultati. I prodotti depigmentanti contengono sostanze funzionali in grado di bloccare o inibire la sintesi di melanina con diversi meccanismi d’azione tra i quali vanno citati gli inibitori della tirosinasi (p. es. l’arbutina e l’acido kojico) e gli inibitori del trasferimento della melanina ai cheratinociti. La ricerca di nuovi ingredienti naturali di origine botanica ad azione depigmentante ha rappresentato una sfida negli ultimi anni nella cosmesi naturale e ha permesso di valutare numerosi attivi vegetali per il trattamento degli inestetismi della macchie solari e senili al fine di ottenere formulazioni attive ed efficaci, che siano sempre meglio tollerate. I depigmentanti attualmente più usati in campo cosmetico sono per lo più inibitori dell’attività della tirosinasi, enzima chiave nelle biosintesi della melanina. Tra le fonti botaniche più interessanti per le sue proprietà schiarenti, va citata la Liquirizia (Glycyrrhiza glabra) ed in particolare un suo componente noto come Glabridina che rappresenta il composto naturale più potente oggi noto nell’inibire l’enzima tirosinasi.

Nella progettazione di Perla di Luna®, come innovativa crema schiarente ad azione multilivello, abbiamo scelto Glabridina come principale attivo funzionale ad azione schiarente, abbinata all’estratto di Melinjo (Gnetum gnemon): entrambi inibiscono direttamente l’enzima tirosinasi. Inoltre, l’estratto di Artocarpus heterophyllus (albero del pane) e la Vitamina B3 inibiscono il trasferimento di melanina ai cheratinociti, contrastando la pigmentazione cutanea. Il retinolo (Vitamina A), l’estratto di Salice e Cumino e gli oli essenziali stimolano il turnover cellulare e la naturale esfoliazione della pelle, favorendo la rimozione delle macchie già formate. Abbiamo cioè combinato diversi preziosi elementi della natura per agire contro la iperpigmentazione in modo coordinato e sinergico, ma nel rispetto della fisiologia e della salute della pelle.

Poichè le macchie senili non vengono da sole, ma tipicamente si accompagnano alla comparsa di altri segni del tempo, la ricerca formulativa per Perla di Luna® si è concentrata anche sul dotarla di una efficace azione anti-age, forti della esperienza e tradizione cosmetica di BeC con l’ausilio imprescindibile di pregiati oli essenziali. L’estratto di Aloe, l’acido ialuronico, l’insaponificabile di Olivo, le Vitamine E e C, l’estratto di Magnolia e il Ribosio esercitano una profonda azione nutriente e antiage, difendendo la pelle dai radicali liberi, migliorando l’idratazione e l’elasticità e riducendo le rughe in sole 2 settimane.

Perla di Luna® rappresenta un sinergico ed efficace trattamento depigmentante per le macchie della pelle, aiuta a contrastare la comparsa di discromie cutanee e a rimuovere gli accumuli di melanina, dona uniformità al colorito e svolge un’efficace azione anti-age. Formulata con filtri solari naturali (tra cui spicca il γ-orizanolo da riso), è ideale per trattare inestetismi da iperpigmentazione localizzata o diffusa, macchie da foto-esposizione e da esiti cicatriziali e macchie senili. Regala ulteriore giovinezza alla pelle, svolgendo azione levigante, incrementandone l’elasticità ed esercitando una profonda azione idratante.

Perla di Luna®  ridona alla tua pelle la luminosità e la perfezione delle perle più preziose!