Già stressati dalla ripresa delle attività? Lasciamoci consigliare tranquillamente dalla Natura…

La sveglia puntata al mattino presto ci toglie il buonumore e ci sentiamo incapaci di affrontare nuovamente quegli impegni quotidiani, lavorativi e non, che per un po’ di tempo avevamo provato a “dimenticare”? Tutto regolare: alla ripresa delle normali attività è comune presentare sintomi, come ansia, irritabilità, sbalzi di umore repentini e generale nervosismo, associati anche alla difficoltà di riprendere i ritmi del sonno.

Non facciamoci prendere dallo sconforto e cerchiamo di aiutare il corpo e il sistema nervoso a ritrovare la “normale routine” cercando di mantenere i benefici conquistati durante l’estate!

Bisogna evitare di abbandonarsi a pensieri negativi, adottare un corretto stile di vita per recuperare il ritmo biologico interrotto e curare l’alimentazione, introducendo nutrienti dalle proprietà rilassanti e riequilibranti del sistema nervoso.

Tranquilla Mente3_1462981620Per questo vogliamo consigliarvi l’integratore alimentare TranquillaMente, che rappresenta un supporto soprattutto nei momenti di stress, quando l’ansia e i pensieri negativi ci impediscono di dormire bene e di recuperare. Le proprietà sedative e rilassanti di Valeriana, Escolzia e Tiglio possono aiutarci ad avere un sonno più riposante, insieme a Passiflora, Biancospino e Vitamine B1, B6 e B12 che contribuiscono al “benessere mentale”.

La Griffonia simplicifolia arrichisce l’alimentazione di 5-idrossitriptofano, un precursore della serotonina, neurotrasmettitore che a livello del sistema nervoso centrale regola l’umore, il sonno, l’appetito, l’apprendimento e la memoria ed è conosciuto come “ormone del buonumore”. Evidenze scientifiche recenti confermano le proprietà della Griffonia[1], potenziate dall’Iperico, conosciuto nella medicina popolare con il nome di “fugademon” e oggi considerato un supporto al mantenimento del normale tono dell’umore. Il Luppolo agisce migliorando le condizioni del sonno ed interviene sulla digestione, risultando perciò utile, insieme alla Melissa e all’Escolzia, anche nei casi di somatizzazione gastrica di problemi di origine nervosa o nei momenti della menopausa della vita di una donna in cui si verifica la difficoltà di avere un sonno regolare[2].    

collageUn contributo al mantenimento dell’equilibrio generale è dato dalle vitamine del gruppo B, dagli oligoelementi e dal Fucus, contenente iodio, che contribuisce alla funzione cognitiva e al metabolismo energetico; la formula è completata dal Ginkgo biloba, pianta conosciuta per le sue proprietà antiossidanti, che svolgono un’azione protettiva sul microcircolo, anche a livello cerebrale, migliorando la memoria e mantenendo la lucidità nello svolgimento delle normali attività giornaliere[3].

Con l’aiuto di TranquillaMente e delle piante dalle proprietà sedative e anti-stress che contiene possiamo ritrovare i tempi giusti, affrontare i momenti emotivamente più impegnativi e stressanti e favorire sonni più riposanti e tranquilli, per mantenere sul viso i segni delle vacanze più a lungo possibile.

[1] Muszyńska B et al. Natural products of relevance in the prevention and supportive treatment of  depression. Psychiatr. Pol. 2015; 49(3): 435–453
[2] Abdi F et al. Hops for Menopausal Vasomotor Symptoms: Mechanisms of Action J Menopausal Med 2016; 22: 62-64
[3] Yang G et al. Ginkgo Biloba for Mild Cognitive Impairment and Alzheimer’s Disease: A Systematic Review and Meta-Analysis of Randomized Controlled Trials. Curr Top Med Chem. 2016; 16 : 520-8

Abbronzatura perfetta: cosa fare da subito

Anche se questo inizio Maggio è stato un po’ pazzerello, la bella stagione è in arrivo e con essa anche il primo sole e l’immancabile voglia di tintarella. In effetti, una bella pelle abbronzata ha sempre un aspetto più sano e seducente, quindi è innegabile che il richiamo sia forte per tutti, sia uomini che donne, ma non bisogna dimenticare le buone norme da seguire per avere un’abbronzatura bella, duratura, ma soprattutto sana.

Scrub

Dalla giusta alimentazione alle coccole sul corpo, ci sono alcune strategie che bisogna adottare da subito se si vuole ottenere un colorito sano e risplendere per tutta l’estate, e anche dopo! Anche perché il sole, se preso con i giusti accorgimenti e, soprattutto, dopo aver applicato la crema protettiva, oltre che donare bellezza, rende migliore l’umore e la salute, grazie alla vitamina D: vero toccasana per il sistema immunitario.

L’abbronzatura selvaggia, infatti, oltre che fuori moda, è innanzitutto dannosa e si è dimostrata la principale causa dell’invecchiamento precoce della pelle. La parola chiave per un’abbronzatura perfetta è “gradualmente”. L’abbronzatura è un processo naturale di protezione della pelle (non dimentichiamolo!), quindi esporsi troppo in fretta, troppo a lungo e con la pelle non adeguatamente preparata, può essere causa di piccoli difetti, quali un’abbronzatura non uniforme, fino a problemi ben più gravi, quali ustioni, eritemi solari e foto-invecchiamento.

Lo “stress ossidativo” è il risultato di uno sbilanciamento del delicato equilibrio fra produzione fisiologica di radicali liberi (causata anche dall’esposizione a particolari “fattori ambientali” quali luce solare, radiazioni, inquinamento, xenobiotici) e difese antiossidanti dell’organismo. Qualunque sia il vostro fototipo, almeno un mese prima dell’esposizione è altamente consigliato fare scorta di alimenti antiossidanti. Il modo più semplice per assumere questi elisir abbronzanti è seguire una dieta a base di frutta e verdura a buccia e polpa rossa, gialla e arancione. Sbizzarritevi nel gustarli crudi, in modo da mantenere tutte le loro proprietà (meglio ancora se con la buccia), in insalate, frullati, gazpacho e macedonie.

In alternativa o in aggiunta, potete poi assumere, per almeno 30 giorni, un integratore specifico. Radical Stop® di BeC, integratore di vitamine e sali minerali con estratti vegetali, è un alleato importante per contrastare i processi d’invecchiamento cellulare indotti dai radicali liberi. Preconfezionato in capsule di gelatina vegetale, quindi ideale anche per vegetariani e vegani, può rappresentare un fondamentale supporto alla nostra alimentazione quotidiana, in quanto arricchisce la dieta di nutrienti di estrema importanza per mantenere l’integrità cellulare, combattere l’invecchiamento, proteggere il nostro organismo ed aiutare a prevenire le molte patologie che si sono dimostrate direttamente o indirettamente collegate all’azione dei radicali liberi (fra queste, ad esempio disturbi cardio-vascolari, affezioni epatiche, ecc). Particolarmente utili nella lotta contro i radicali liberi sono le vitamine A, C ed E che intrappolano tali specie chimiche altamente reattive, proteggendo le strutture del nostro organismo dalla loro aggressione. Fondamentali sono anche gli estratti vegetali presenti all’interno di Radical Stop®, come l’estratto di Arance rosse, di Olivo, Uva, Pino marittimo e Mirtillo, particolarmente ricchi di sostanze naturali quali tannini, bioflavoidi e composti polifenolici, in grado di neutralizzare l’azione dei radicali liberi.

maggio_senzascrittaIn ogni caso va ricordato che dieta e integratori non sostituiscono la crema protettiva, che va sempre applicata per evitare scottature, eritemi e rughe.

Per preparare la pelle al sole, si può agire poi anche dall’esterno. Uno scrub profondo, almeno una volta alla settimana, così da liberare l’epidermide dalle cellule morte, renderà la vostra pelle liscia, libera di respirare a fondo e pronta all’esposizione.

Geo green di BeC è un fango per il corpo a base di limo naturale ad azione dermo-purificante, ideale per liberarsi dalla “patina” invernale, in quanto offre un delicato “peeling” fisiologico ed elimina tutte le impurità della pelle che si sono andate ad accumulare durante l’inverno. La speciale formula ricca di oli ed estratti vegetali svolge un’azione idratante e trofica, aiutando il rinnovamento dell’epidermide e lasciando la pelle setosa e levigata. Inoltre, è ottimo anche come drenante e coadiuvante nel trattamento della cellulite in quanto, grazie all’estratto di Edera e Fucus, insieme alla Betulla e la Boswellia, modella andando a tonificare e rassodare la nostra silhouette, aiutandoci a raggiungere con successo la temibile prova costume!

Il segreto finale, infine, è applicare giornalmente una buona crema idratante e, alla fine di una giornata al mare, un doposole specifico che aiuti anche ad attenuare eventuali rossori. L’abbronzatura, infatti, se trascurata, scolorisce in fretta perché gli strati più superficiali dell’epidermide tendono a rinnovarsi continuamente eliminando le cellule morte. Utilizzando un buon prodotto idratante fin dalla prima esposizione al sole, possiamo, invece, rallentare tale processo così da mantenere la nostra tintarella uniforme e duratura.

La crema corpo SÉ® di BeC, grazie ai suoi attivi emollienti e idratanti aiuta a ristabilire l’equilibrio fisiologico della pelle, in particolare di quella secca, disidratata e screpolata. Inoltre, grazie all’estratto di Centella asiatica che stimola la biosintesi del collagene e all’estratto di Echinacea, che inibisce la degradazione dell’acido ialuronico, contribuisce al miglioramento dell’elasticità cutanea e inibisce i processi radicalici che danneggiano collage ed elastina, contrastando efficacemente le smagliature. L’Escina estratta dall’ippocastano, in sinergia con la Rutina, aiuta infine all’azione vaso-protettrice e antiedamatosa, migliorando la microcircolazione periferica e donando sollievo a gambe gonfie. La texture morbida e di rapito assorbimento, accompagnata dalla fragranza 100% naturale dalle note golose di agrumi e mandorla, renderà la vostra pelle setosa e sensuale.

Una tintarella sana e dorata si conquista prima di esporsi al Sole. In vista dell’estate iniziate a coccolarvi con prodotti specifici ed efficaci in modo da godere appieno dei benefici del Sole e ottenere un’abbronzatura luminosa da far invidia ad amici e parenti.

Purezza degli attivi: efficacia e sicurezza

Sempre più spesso mi imbatto in pagine web di aziende del settore cosmetico in cui si eleva alla potenza l’importanza della purezza degli estratti vegetali impiegati nelle formulazioni, correlandola direttamente all’efficacia. Quindi leggo affermazioni del tipo “…la nostra crema anti cellulite è la più efficace sul mercato, poichè l’estratto di Ginseng che utilizziamo è titolato al 10% a differenza della maggior parte dei competitors che utilizzano quello al 3%…”

glass-containers-1205652_1920Dunque, un po’ di chiarezza va fatta per 2 motivi:

  1. L’efficacia è correlata sia alla purezza dell’estratto che alla sua % inserita in formula
  2. Se il mio estratto è titolato al 60%, da cosa è costituito il restante 40%?

Il primo punto sottintende che posso usare anche un estratto puro al 100%, ma se poi in formula ne metto un decimo rispetto ai competitors che usano un estratto al 50%, ho comunque un prodotto finito potenzialmente meno efficace. Quindi, ciò che realmente influenza l’efficacia, è il contenuto finale di attivo nella formulazione.

L’aspetto evidenziato al secondo punto è  a mio avviso molto più importante poiché strettamente correlato alla sicurezza del prodotto cosmetico. Ovvero, un estratto vegetale a basso titolo conterrà sicuramente maggiori % di solventi di estrazione e/o di componenti non dichiarati rispetto ad uno a titolo più elevato, cioè più puro.

Nella cosmetica moderna, dove il confine con il settore farmaceutico è sempre più ambiguo (già da anni si parla di cosmeceutica proprio a sottolineare questa tendenza), non solo gli attivi concorrono all’efficacia, ma anche gli ingredienti tecnico-funzionali, quelli che in campo farmaceutico vengono definiti eccipienti, svolgono un ruolo importante a vari livelli. Per esempio è dimostrato da studi condotti presso i laboratori BeC e pubblicati su riviste a forte impatto scientifico[1-4], che gli oli essenziali e determinati acidi grassi liberi e/o contenuti in oli vegetali, funzionano da enhancers, ovvero promotori, per l’assorbimento percutaneo di alcune vitamine idro- e liposolubili attive a livello dermico.

Quindi, tornando alla purezza degli ingredienti, va da sé che l’utilizzo di estratti ad alto titolo, e comunque materie prime ad elevata purezza, lascia meno spazio fisico in formula a componenti sconosciuti e potenzialmente dannosi (additivi, plastificanti, solventi, coloranti, ecc.) che, alla stregua degli attivi di cui si vuole favorire l’assorbimento, possono penetrare a livello cutaneo.

Concludo quindi, sottolineando l’importanza della purezza e della qualità degli estratti, degli oli e dei principi attivi naturali usati nelle formulazioni cosmetiche al fine di garantirne efficacia e sicurezza d’uso, ma senza lasciarsi affascinare troppo da slogan ambigui nel significato.

[1] S. Gabbanini, E. Lucchi, M. Carli, E. Berlini, A. Minghetti, L. Valgimigli, In vitro evaluation of the permeation through reconstructed human epidermis of essentials oils from cosmetic formulations, J. Pharm. Biomed. Anal. 50 (2009) 370–376.
[2] S. Gabbanini, R. Matera,  C. Beltramini, A. Minghetti, L. Valgimigli. Analysis of in vitro release through reconstructed human epidermis and synthetic membranes of multi-vitamins from cosmetic formulations J. Pharm. Biomed. Anal. 52 (2010) 461– 467.
[3] L. Valgimigli, S. Gabbanini, G. Arniani, E. Lucchi. Influence of the lipid-phase composition on the trans-epidermal transfer of vitamin B6 from O/W emulsions. HPC Today, 2013, 8, 24-27.
[4] L. Valgimigli, S. Gabbanini, E. Berlini, E. Lucchi, C. Beltramini and Y.L. Bertarelli. Lemon (Citrus limon, Burm.f.) essential oil enhances the trans-epidermal release of lipid- (A, E) and water- (B6, C) soluble vitamins from topical emulsions in reconstructed human epidermis, International Journal of Cosmetic Science, 34 (2012) 347–356.