Come concludere al meglio la tua giornata al sole? Dalla Natura tre rimedi pensati per te

L’estate è arrivata! E con lei la voglia di sfuggire dal caldo afoso della città per trovare refrigerio in riva al mare, al lago o in piscina. Ricordiamo che occorre prestare particolarmente attenzione alle scottature, soprattutto durante le prime giornate di sole, evitando di esporsi nelle ore più calde della giornata e proteggendo la pelle con opportuni filtri solari. Ma come occorre curare il corpo dopo una giornata dedicata alla tintarella? Quali sono gli accorgimenti da adottare?

protezionesolareDal punto di vista generale, dopo una giornata trascorsa al sole, risulta necessario ripristinare l’equilibrio dell’epidermide e contrastare la produzione di radicali liberi, che aumenta con l’esposizione al sole. È bene, quindi, reintegrare innanzitutto i liquidi persi, bevendo una maggiore quantità di acqua oppure un gustoso estratto di frutta vitaminico. Per quanto riguarda la dieta, infatti, è bene assumere le giuste quantità di vitamina A, C ed E, dotate di potere antiossidante e ricostituire, grazie ad una cena leggera e salutare, tutte le riserve di minerali e vitamine persi sotto il sole.

Può capitare, però, che dopo un’intera giornata trascorsa in spiaggia, la pelle risulti arrossata, nonostante l’applicazione della crema solare protettiva. Che cosa fare quindi? Un buon bagno doccia ricco di principi attivi ad azione lenitiva può ridurre il bruciore e alleviare quella fastidiosa sensazione di prurito, causato da sabbia, salsedine e (se non abbiamo applicato correttamente la crema solare protettiva) dall’insorgere di possibili eritemi e scottature. Detergere la pelle dopo la tintarella con il giusto prodotto è infatti molto importante, non solo per fissare l’abbronzatura, ma anche per aiutare la giusta idratazione della pelle. No, non fraintendiamo: l’idratazione della pelle non si ottiene con l’acqua della doccia, ma detergerla con i prodotti giusti può aiutare l’idratazione Scopriamo come:

Bagno Doccia di BeC è formulato nel completo rispetto di tutti i tipi di pelle, senza SLS, SLES, conservanti, coloranti e profumi artificiali. La peculiarità, però, è da ricercare nell’estratto di Malachite, che rende Bagno Doccia unico e affascinante. La Malachite era considerata una pietra sacra simbolo di creatività e cambiamento fin dall’antico Egitto, dove veniva utilizzata come polvere per truccare gli occhi grazie al suo colore verde-blu. Da sempre è, infatti, simbolo della figura femminile e in tutte le culture è associata ad una divinità. La sua importanza è legata al contenuto in rame, che ha un ruolo riconosciuto nella fisiologia della pelle in quanto stimola i fibroblasti a produrre collagene ed elastina. Studi effettuati dimostrano che svolge, inoltre, un’importante azione antiossidante, complementare a quella delle vitamine C ed E, stimolando il naturale meccanismo di difesa delle cellule.

doposoleVersato sotto il getto d’acqua, Bagno Doccia di BeC sprigiona una sensuale fragranza naturale che trasforma il bagno in una rilassante parentesi di benessere, avvolgendo la pelle con una ricca schiuma e lasciando una piacevole e rigenerante sensazione di pulito. Quella profumazione è dovuta agli oli essenziali, che aiuteranno la vostra pelle  a “rigenerarsi” e proteggersi. Infatti, la raffinata miscela di oli essenziali, tra cui spicca la Cannella dall’azione stimolante e la Menta Piperita dall’azione decongestionante, dona quella sensazione di sollievo e benessere ideale al termine di una calda giornata al sole. Il giusto equilibrio tra tensioattivi non aggressivi, proteine vegetali dell’Avena ed Olio di Passiflora assicura un’igiene profonda, tonificando e idratando tutto il corpo. Grazie all’olio essenziale di Camomilla Romana e al Bisabololo, capaci di neutralizzare le irritazioni cutanee e ridurre i mediatori coinvolti nella risposta infiammatoria, Bagno Doccia è particolarmente indicato per pelli sensibili. Infine vi è il succo di Aloe, che contiene fitocomponenti  antinfiammatori, che, insieme alla Vitamina E antiossidante, contribuiscono all’azione lenitiva necessaria a calmare la pelle “stressata” dall’esposizione al sole.

Se poi siete amanti dell’ “effetto ghiaccio”, vi consiglio di provare Idrobagno I.U. di BeC: poche gocce versate nella vasca da bagno o sulla spugna sotto la doccia vi doneranno quella sferzata di freschezza rigenerante che cercate, insieme ad un’azione altamente defaticante e dermopurificante.

Dopo una doccia fresca e ristoratrice, il consiglio è poi quello di applicare sempre un doposole specifico, massaggiando delicatamente fino a completo assorbimento. La Crema fluida doposole di BeC ristabilisce l’equilibrio fisiologico della pelle, in particolare di quella secca e disidratata, ripristinando l’idratazione cutanea, sin dalla prima applicazione, grazie agli oli di Avocado, Jojoba e Oliva, ad azione nutriente ed emolliente. All’azione idratante ed elasticizzante contribuiscono anche gli zuccheri naturali Saccharide Isomerate e Ribosio, oltre all’acido Ialuronico vegetale. L’efficacia lenitiva e disarrossante, testata nei nostri laboratori, è invece garantita dalla presenza dell’Olio di Iperico, conosciuto per le sue capacità cicatrizzanti, insieme agli estratti vegetali di Aloe, Malva e Calendula ad azione antinfiammatoria che leniscono rapidamente le irritazioni e donano immediato sollievo. La texture leggera e di rapido assorbimento, accompagnata dalla fragranza 100% naturale, renderà la vostra pelle morbida e luminosa.

Se volete davvero essere sicure/i di concludere al meglio la vostra giornata al sole bastano davvero pochi, ma fondamentali accorgimenti. Seguite i nostri consigli e coccolate il vostro corpo dopo l’esposizione al sole con i prodotti BeC: l’abbronzatura così faticosamente conquistata sarà protetta e vi sentirete rilassate/i e irresistibili.

Macchie solari e senili? Come trattarle con la cosmesi naturale…

Le macchie cutanee solari o senili rappresentano uno sgradito inestetismo cutaneo caratterizzato da un colorito scuro localizzato e disomogeneo. La loro graduale comparsa sul volto, sulle mani e sulle spalle aumenta con l’avanzare dell’età ed è spesso associata ad una scorretta esposizione al sole. Si tratta di inestetismi che vengono di solito nascosti da un eccessivo make-up coprente, specie se la zona interessata è il volto.

Perla di Luna_confezioneLa corretta prevenzione delle macchie cutanee con creme solari ad alta protezione rimane sicuramente una buona abitudine da seguire, ma non assicura la mancata comparsa di discromie legate all’invecchiamento, che diventano più pronunciate con l’avanzare dell’età. Inoltre, la protezione solare aiuta a prevenire la formazione di nuove macchie, ma nulla può fare su quelle già formate.

In genere, il complesso fenomeno che porta ad un colorito disomogeneo con pigmentazione focalizzata o diffusa viene descritta genericamente come iperpigmentazione: la melanina della nostra pelle, prodotta a ritmo accelerato rispetto al normale, si concentra in piccole aree che sono visibili maggiormente con l’esposizione alla raggi UV del sole, oppure sotto i raggi di un lettino abbronzante.

Alcuni rimedi ad uso topico – prescritti dal dermatologo – sono stati utilizzati negli anni per importanti casi di iperpigmentazione: si trattava di formulazioni dermatologiche a base di idrochinone e retinoidi che pur essendo efficaci presentavano una certa tossicità e alcuni effetti collaterali dovuti alla limitata tollerabilità degli attivi. L’idrochinone, che agisce mediante un drastico meccanismo ossidativo, è vietato da più di 15 anni nella Comunità Europea a causa dei forti effetti irritanti riscontrati e per la sua eccessiva tossicità a lungo termine. Altre sostanze sono state individuate allo scopo, ma spesso hanno azione aggressiva e inibiscono la pigmentazione uccidendo i melanociti (inducendone l’apoptosi = “suicidio” della cellula).

Con la cosmesi naturale è possibile intervenire sulle macchie cutanee con trattamenti schiarenti che offrono buoni risultati. I prodotti depigmentanti contengono sostanze funzionali in grado di bloccare o inibire la sintesi di melanina con diversi meccanismi d’azione tra i quali vanno citati gli inibitori della tirosinasi (p. es. l’arbutina e l’acido kojico) e gli inibitori del trasferimento della melanina ai cheratinociti. La ricerca di nuovi ingredienti naturali di origine botanica ad azione depigmentante ha rappresentato una sfida negli ultimi anni nella cosmesi naturale e ha permesso di valutare numerosi attivi vegetali per il trattamento degli inestetismi della macchie solari e senili al fine di ottenere formulazioni attive ed efficaci, che siano sempre meglio tollerate. I depigmentanti attualmente più usati in campo cosmetico sono per lo più inibitori dell’attività della tirosinasi, enzima chiave nelle biosintesi della melanina. Tra le fonti botaniche più interessanti per le sue proprietà schiarenti, va citata la Liquirizia (Glycyrrhiza glabra) ed in particolare un suo componente noto come Glabridina che rappresenta il composto naturale più potente oggi noto nell’inibire l’enzima tirosinasi.

Nella progettazione di Perla di Luna®, come innovativa crema schiarente ad azione multilivello, abbiamo scelto Glabridina come principale attivo funzionale ad azione schiarente, abbinata all’estratto di Melinjo (Gnetum gnemon): entrambi inibiscono direttamente l’enzima tirosinasi. Inoltre, l’estratto di Artocarpus heterophyllus (albero del pane) e la Vitamina B3 inibiscono il trasferimento di melanina ai cheratinociti, contrastando la pigmentazione cutanea. Il retinolo (Vitamina A), l’estratto di Salice e Cumino e gli oli essenziali stimolano il turnover cellulare e la naturale esfoliazione della pelle, favorendo la rimozione delle macchie già formate. Abbiamo cioè combinato diversi preziosi elementi della natura per agire contro la iperpigmentazione in modo coordinato e sinergico, ma nel rispetto della fisiologia e della salute della pelle.

Poichè le macchie senili non vengono da sole, ma tipicamente si accompagnano alla comparsa di altri segni del tempo, la ricerca formulativa per Perla di Luna® si è concentrata anche sul dotarla di una efficace azione anti-age, forti della esperienza e tradizione cosmetica di BeC con l’ausilio imprescindibile di pregiati oli essenziali. L’estratto di Aloe, l’acido ialuronico, l’insaponificabile di Olivo, le Vitamine E e C, l’estratto di Magnolia e il Ribosio esercitano una profonda azione nutriente e antiage, difendendo la pelle dai radicali liberi, migliorando l’idratazione e l’elasticità e riducendo le rughe in sole 2 settimane.

Perla di Luna® rappresenta un sinergico ed efficace trattamento depigmentante per le macchie della pelle, aiuta a contrastare la comparsa di discromie cutanee e a rimuovere gli accumuli di melanina, dona uniformità al colorito e svolge un’efficace azione anti-age. Formulata con filtri solari naturali (tra cui spicca il γ-orizanolo da riso), è ideale per trattare inestetismi da iperpigmentazione localizzata o diffusa, macchie da foto-esposizione e da esiti cicatriziali e macchie senili. Regala ulteriore giovinezza alla pelle, svolgendo azione levigante, incrementandone l’elasticità ed esercitando una profonda azione idratante.

Perla di Luna®  ridona alla tua pelle la luminosità e la perfezione delle perle più preziose!

È primavera…mani e piedi in primo piano!

PiediManiPensate a quanto sono importanti le mani per la nostra vita: lo strumento per sostituire una parola che sfugge in una conversazione, per donare amore con una carezza, per svolgere tutte le molteplici attività quotidiane che ogni giorno si presentano. Le mani sono comunicatrici straordinarie: sono il nostro biglietto da visita. Difficilmente mentono sulla nostra età e se trascurate rivelano visibilmente i segni del tempo.

Avete mai pensato a quante volte al giorno esponiamo le nostre mani a traumi ripetuti? Pensate semplicemente al gesto di lavarsi le mani con acqua fredda, a volte gelata, oppure all’effetto di passare da un ambiente riscaldato al freddo glaciale all’aperto durante l’inverno; per non pensare all’utilizzo di detersivi e saponi durante le pulizie di casa. Non è sorprendente, considerando questo trattamento “brutale”, che le mani diventino rosse, screpolate e secche.
La prima barriera di difesa della pelle è il film idrolipidico cutaneo, che protegge naturalmente le nostre mani dai normali cambiamenti climatici. Questo scudo, però, fornisce solo una resistenza limitata. Bisogna considerare, infatti, che le nostre mani, rispetto ad altre zone del corpo, sono molto più fragili, a causa della scarsa rete di ghiandole sebacee, e quindi tendono facilmente a seccarsi. Inoltre, come se non bastasse, sono sempre esposte ai raggi solari, anche durante l’inverno.

Ogni giorno, quindi, è necessario proteggere le nostre mani dalle aggressioni esterne andando a ricostruire il film idrolipidico protettivo con l’aiuto di un’adeguata crema idratante e nutritiva.

Nata dai laboratori BeC, la crema mani GlovÉ è un vero e proprio trattamento di benessere che unisce l’azione protettiva all’azione idratante ed elasticizzante. Preziosi elementi, come le ceramidi naturali e la vitamina E, associati a purissimi oli essenziali e alle acque distillate ricche di oligoelementi, donano alla cute elasticità e idratazione, combattendo arrossamenti e screpolature. La sua texture vellutata crea un guanto invisibile che protegge con naturalezza le mani dalle aggressioni esterne quali freddo, detersivi e agenti chimici, garantendo un tatto morbido e asciutto.

maniepiedi_aprileAnche i piedi meritano la nostra attenzione, soprattutto durante la bella stagione quando vengono maggiormente esibiti. Inoltre, anche se vivono il loro momento di gloria in estate, non è un buon motivo per trascurarli durante il resto dell’anno. Nella riflessologia plantare la figura umana è paragonata a quella dell’albero: le radici sono costituite dai piedi, il tronco è la colonna vertebrale e le fronde sono rappresentate dal volto. Secondo questa disciplina i piedi reggono il microcosmo dell’essere umano e per questo devono essere sani e stabili. Se belli e ben curati, poi, quando escono allo scoperto, possono esercitare un discreto appeal, che non va sottovalutato. Vale la pena, quindi, dedicare a questa parte del corpo, in apparenza defilata, l’attenzione che merita.

La Crema C.R.P. di BeC è appositamente studiata per dare sollievo ai piedi affaticati e risolvere problemi di elevata secchezza, come calli e duroni. L’azione assorbente del talco riduce la sudorazione troppo abbondante e la presenza dell’olio di Tea Tree e di oli essenziali ad attività antisettica la rendono efficace nell’aiutare a proteggere il piede da micosi e dall’eccessiva proliferazione batterica che può svilupparsi indossando per tutta la giornata scarpe chiuse.

A primavera la bellezza si risveglia! Prendetevi anche voi il tempo per rigenerarvi: è tempo di uscire dal letargo e far risplendere mani e piedi con trattamenti specifici in grado di scrollare di dosso il torpore invernale.

Anche gli uomini necessitano di “riti” quotidiani di benessere?

uomoLa pelle maschile è più resistente e tonica rispetto a quella femminile, anche grazie alle differenze dell’assetto ormonale nei due sessi, resta giovanile più a lungo, ma ciò non toglie che non abbia bisogno di cure. Spesso mista o grassa, vista la maggiore produzione di sebo, la pelle maschile è in realtà molto esposta alla disidratazione perché gli uomini usano per la detergenza quotidiana comuni saponi che riducono il film idrolipidico di protezione presente sulla pelle, facilitando l’evaporazione dell’acqua. Inoltre, la rasatura quotidiana provoca micro-traumi ripetuti, irritazione e arrossamento, oltre a contribuire anch’essa alla disidratazione e all’insorgenza di eccessiva sensibilizzazione. Per questo è importante pulire il viso con detergenti delicati e nutrire la pelle, soprattutto dopo la rasatura, utilizzando prodotti ad azione lenitiva e che siano in grado di coadiuvare l’idratazione della cute, soprattutto in vista dell’inverno. Il vento e il freddo, infatti, hanno sulla pelle – già sensibile – un effetto ancora maggiore, sottoponendola a un ulteriore stress e portando a secchezza e screpolature. La crema VelvÉ di BeC, dalla texture fresca e leggera, è stata studiata proprio per lenire pelli irritate, arrossate e screpolate dopo trattamenti di rasatura. La sinergia di principi idratanti ed emollienti, come le proteine del Grano e dell’Avena, uniti alla Vitamina E, rendono VelvÉ capace di contrastare efficacemente secchezza e perdita di elasticità. Gli oli essenziali di Lavanda, Camomilla Blu ed Eucalipto svolgono una delicata azione antibatterica e rinfrescante, mentre il succo di Aloe Vera aiuta ad attenuare rossori e sensazione di bruciore.

velveUn’ulteriore peculiarità della pelle maschile riguarda anche la differenza nelle comparsa delle rughe rispetto alle donne: la rugosità fine, accompagnata da rilassamento cutaneo, s’instaura più lentamente nell’uomo che nella donna, grazie al maggiore patrimonio di collagene e tessuto elastico presente nella pelle maschile. D’altro canto le rughe di espressione si formano nell’uomo più precocemente e risultano più marcate a causa del minore contenuto di acido ialuronico, la cui sintesi è stimolata dagli estrogeni, e quindi favorita nelle donne. Anche gli uomini necessitano perciò di “riti” quotidiani di benessere. Per questo VelvÉ, arricchita con Acido Ialuronico, contribuisce a mantenere, giorno per giorno, tonica e compatta la pelle. Pur essendo ancora in molti a ritenere che la propria pelle non corra alcun pericolo, oggi si assiste a una rivalutazione della cura maschile. Da qui la maggiore attenzione nei confronti della cura della pelle maschile si allarga sempre di più a casa ma anche nelle barberie da uomo, con l’idea che il barbiere diventi un salone di bellezza…ma al maschile!